OTA: sicuro di conoscere quelle che fanno per te?

escapio

Presidiare tutti i canali di vendita, ma male.

Presidiarne pochi, ma bene.

Arrendersi e gettare via tutto.

I dubbi esistenziali che ogni giorno attanagliano tutti gli albergatori li conosco bene.

Se da un lato è vero che potrai anche decidere di ignorarne alcuni dall’altro va detto che non puoi non essere presente e attivo sulle OTA.

OTA, come già sai, sta per Online Travel Agencies, ed altro non sono che portali di prenotazione online in cui è possibile acquistare un soggiorno. Hanno spopolato e ora non puoi farne a meno: sono riusciti ad aprirti una fetta di mercato che prima non avresti immaginato neanche nel più felice dei sogni. Tutto ha un prezzo però nella vita e così tanti bei soldini che paghi di commissione ti salutano sventolando commossi il fazzoletto.

Spesso però ci si dimentica un dettaglio che, come ogni dettaglio che si rispetti, può stravolgere la partita della disintermediazione (e cioè lo svincolarsi dalla costosa intermediazione dei vari Booking o Expedia). Le OTA, oltre ad essere uno strumento di vendita, sono diventato uno straordinario strumento di promozione.

La soluzione probabilmente la conosci anche tu: presidia pochi canali, presidia quelli più indicati per te, ma presidiali bene.

E quali sono i canali più indicati per te? In fondo Booking ed Expedia sono abbastanza simili, entrambi portali, seppur con le loro differenze, generalisti. Hai mai pensato che ne possano esistere altri?

Ad esempio, hai un hotel di lusso? Allora “Romance” è il portale che fa a caso tuo, per “Boutique Hotel e Hotel di Charme”, un misto di lusso e romanticismo a cui i clienti più sentimentali non possono rinunciare. Perché fiondarti su Booking se c’è un portale che qualcuno ha creato apposta per te?

La lista non finisce qui però: hai una bella country house, per esempio, in una campagna in Toscana? O un raffinato hotel design che si perde nell’oceano di “offerte qualunque” su Expedia? Allora Escapio è ciò che fa al caso tuo: “Where do yuou want to escape to?”

Una differenza che vale la pena sottolineare fra Booking ed Expedia è che il primo ha un target più europeo mentre il secondo americano.

E invece dopo tanti anni ti sei reso conto che la tua struttura è spesso e volentieri frequentata da russi: la soluzione si chiama Ostrovok. Cos’è? Un portale. Cosa cambia? Semplicemente si rivolge principalmente al target russo ed è dunque più indicato per te.

Ce n’è però per tutti i gusti: Ctrip, stesso identico discorso di Ostrovok ma per il mercato cinese e Despegar per quello sudamericano.

Tutto troppo semplice, vero?

Sì e no. Certo, gestire tutti questi potenziali canali contemporaneamente rasenta l’impossibile ma non ti avrei rubato tutto questo tempo se non avessi una soluzione da darti anche per questo problema.

Un normale software gestionale (PMS) non è in grado di aiutarti, la necessità è di averne uno integrato con il channel manager.

E il software che fa al caso tuo, posso garantirtelo, esiste.

Scrivi qui i tuoi commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>